almanacco dei sette giorni, per intonacare (21.16)

◼ In testa perché è importante. Perché molti hanno paura dei vaccini anti-covid? Paure razionali? Irrazionali? Un interessante articolo di Tim Hartford. Utile anche se dovete argomentare con qualcuno vicino.

✘ È finita la tapioca. Fine, kaputt, nisba. A causa della pandemia e del lockdown, non ce n’è più. Essendo un prodotto tratto dalla manioca, immagino che se la manioca non è finita, prima o poi ci sarà anche la tapioca. O no? Ma poi: ma checcazzo è la tapioca? Ah, ho capito, le nuvole di drago. Vabbè.

☀ Cygames, per festeggiare l’anniversario del videogioco “Princess Connect! Re: Dive”, che produce, ha organizzato una cosetta a Shanghai in cui 1.500 droni hanno svolazzato qua e là e a un certo punto hanno disegnato in cielo un QR code scannerizzabile. Beh, notevolissimo a vedersi, uno puntava il telefono e veniva reindirizzato sul sito del gioco. Ma al di là della funzionalità, è impressionante e avvincente. Una pubblicità futura che corrisponde all’immaginario tipo-Blade runner e Shanghai si presta benissimo, come sempre.

✘ False molte delle firme della petizione di Fratelli d’Italia contro il ministro Speranza. False nel senso di proprio farlocche, ripetute più volte, inventate. Sono stato coinvolto involontariamente nella cosa, non sono ancora sicuro che mi faccia piacere o dispiacere, non ho ancora capito.

Qualcuno ha calcolato che sulla terra, dall’inizio-inizio, ci siano stati circa 2,5 miliardi di tirannosauri. Quindi non stiamo contando i brontosauri, i megalodonti, gli schifosauri e tutti gli altri. Vien meno da fare gli sbruffoncelli, o no?

☀ Abbiamo volato su Marte, con Ingenuity, piccolo elicottero-drone. Non inganni il nome, significa ‘ingegno’. Prima volta di sempre, momento storico e tappa fondamentale, per chi sa apprezzare. Sottolineo, per chi non ci pensasse, che è facile volare con l’aria, meno senza.

✘ È morta Milva. Aveva fatto cose belle, da Brecht a Strehler a Battiato. E per la compostezza che la contraddistingueva. La ricordo per “Alexander Platz”, come quasi tutti, dove, ovviamente, c’era la neve. Ne ho anche un ricordo visivo, lei che nel 1990 la cantava a Berlino. Ma non nella piazza, bensì in un parchetto, di fianco a due solitarie panchine, una roba un po’ triste, davanti alla Brandenburger Tor. Immagino fosse per l’impossibilità di girare a Berlino est, al tempo, e che fosse stata una scelta semplice per trovare un luogo identificabile come Berlino. Ma che poco ci azzeccava.

✘ È morto anche Luciano Ventrone. Era un pittore e faceva delle nature morte che, al di là del gusto personale, erano davvero impressionanti, per quanto fossero spinte al massimo del realismo. Non ne so molto altro, colpa mia.

☀ Ahah, sembra uno sparatutto, e un po’ anche lo è, ma bisogna suonare. Insieme o da soli. E per sconfiggere i nemici. È Rustissimo, una cosa completamente sbalestrata di quelle che piacciono a me, quindi se avete capito e snasato la cosa e vi colpisce, i riferimenti ci sono. Sciapò.

✘ Mai più senza. La borsa-aereo di Luis Vuitton alla modesta cifra di.

◼ SpaceX ha vinto la gara della NASA per fornire un mezzo missilistico per le prossime missioni nello spazio, a partire dal 2024. Prima senza astronauti, poi sì. SpaceX è l’azienda di Elon Musk o, almeno, ne è il volto più visibile, non ho studiato attentamente la proprietà, e ha battuto Blue Origin, che è di Jeff Bezos, e Dynetics, altra azienda statunitense in gara, che non so di chi sia. Il contrattino è da 2,9 miliardi tanto per cominciare. Secondo molti esperti, la scadenza del 2024 è troppo ravvicinata, irrealistica. Vedremo.

✘ Secondo uno studio approfondito, si può considerare non toccato dall’impatto umano solo il 3 per cento della superficie del pianeta. Mmm.

✘ Infine, visto che è stato l’argomento principe della settimana per molti, il che fa molto pensare, condivido il miglior contributo al riguardo che ho letto:


L’indice degli altri almanacchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.