Geoffrey Kamworor in 2h08’13”, Joyciline Jepkosgei in 2h22’38”

Le foto che preferisco della maratona di New York di quest’anno.
Una seria.

AP Photo/Andres Kudacki

E quattro decisamente meno. Compreso l’uomo nudo con le gambe di marmo.

AP Photo/Julius Motal
AP Photo/Craig Ruttle
AP Photo/Julius Motal
AP Photo/Eduardo Munoz Alvarez

Perché non c’è niente da dire, queste cose le sanno fare, a ogni livello.
E, sembra banale, ma sanno divertirsi insieme.

se una notte d’estate un qatariota

L’atletica è una delle cose migliori che si possano guardare, a parer mio, dal vivo, in tv, come capita. Anche in fotografia. Una rapida selezione delle migliori fotografie che ho trovato dei mondiali in Qatar, segnati – come si vede dalle prime due immagini – da un clima infame. Chi l’avrebbe mai detto?

La brasiliana Elianay Pereira si sente male dopo la finale di marcia 50 chilomentri (Christian Petersen/Getty Images)
Medici assistono l’ucraino Maryan Zakalnytskyy dopo la marcia 50 chilometri (Christian Petersen/Getty Images)

Questa mi piace perché è giocosa.

Lo statunitense Sam Kendricks (oro), lo svedese Armand Duplantis (argento) e il polacco Piotr Lisek (bronzo) dopo la finale di salto con l’asta (Richard Heathcote/Getty Images)
Sophie McKinna alle qualificazioni di lancio del peso (Patrick Smith/Getty Images)

Carini? ‘Nzomma.

Il pubblico al settimo giorno dei Mondiali di atletica (Richard Heathcote/Getty Images)
Le statunitensi Dalilah Muhammad e Sydney McLaughlin, che hanno vinto l’oro e l’argento nei 400 metri ostacoli (Richard Heathcote/Getty Images)
Il tedesco Niklas Kaul (al centro) festeggia l’oro dopo i 1500 metri del decathlon (Tim Bradbury/Getty Images)
Un momento della finale dei 3mila metri siepe (Matthias Hangst/Getty Images)

E, infine: si corre di notte, perché se no fa troppo caldo, e la maratona piace all’inizio e alla fine, non tanto nel mezzo; un qatariota che probabilmente soffre di insonnia si è messo dove il telefono prende meglio e sta controllando la posta, indifferente. Non si capisce se sullo sfondo ci sia il mare o il deserto. La più bella, secondo me.

Un atleta durante la maratona maschile (Alexander Hassenstein/Getty Images for IAAF)

In complesso, non una grande edizione. La gara migliore è stata probabilmente la finale femminile dei 400 metri.