Antony and the Johnsons - You are my sister

Se dessimo per assodato che gli ScambistiMuzik sono mostri a cui piace solo il rock, le chitarre che garriscono e i volumi alti, non ci sarebbe spazio per Antony.
Se fosse vero e non credo che ci siamo lontani, allora dovrei fare finta di nulla e spegnermi sul braccio Antony,  come una cicca, per confermare che sono un duro.
Ma se, invece, ammettessi che qualcosa come Antony ha una sua bellezza? Naturalmente riferisco quello che mi ha detto mio cuggino, che si ascoltato questo EP con le cuffie, ammodino, senza troppe distrazioni.
Lui dice che Antony non lo ha entusiasmato come nelle migliori occasioni, ma che comunque ha, appunto, una sua bellezza.
Mi segnala, in particolare, oltre al fatto che Antony ha una grande e particolare voce, che i controcanti dell'ultima canzone sono davvero notevoli.
Io ho pensato a quale potrebbe essere un buon momento per riascoltare questo disco ho scelto questo: in motoscurreggia, per fare contrasto, a un volume abbastanza alto da coprire quello della moto e del traffico, di sera, quando gi buio e sto tornando a casa.

Tasto ASPETTO IL PROSSIMO BUIO
(Pazoozo, 03/07)

la musica di trivigante.it
ogni contenuto utilizzabile solo previa comunicazione - 2005.