La Banda Improvvisa - LesamorÚ

Bellissimo il genere, sublime la genesi. Una banda di paese, in realtÓ nata da due filarmoniche toscane, manciate di dozzine di elementi, che si inerpica su repertori popolari suonati con strumenti della tradizione e contaminazioni vocali azzeccatissime. E' un giro di valzer felliniano, che potrebbe entrare nelle visioni di Michel Gondry o nei film di Dal˛, sostituire tutta la Funerals&Weddings e tre Bregovich nei film di Kosturica.
Loro sono tanti, gli spostamenti costano, pertanto cammina, cammina, uomo. Macina strade, sentieri, e valla a trovare, la banda, in qualche concerto sull'appennino, anche proprio in casa loro, a Loro Ciuffena (AR), come un pellegrino.
Foto di gruppo: al centro il sindaco, il prete, il medico e il farmacista. Ma tutt'intorno gli si mescolano e rimescolano: la tabaccaia, il barista, i matti del paese, la maestra che sorride, i professori di musica, le belle zingare e le more del Sud, i minatori, lo stagnino, l'arrotino, il venditore di pesciolini fritti, la nonna di Filippo, i due gemelli, il cane del finanziere, un carabiniere in borghese che passava di lÓ, un paio di pastori in posa, la turista col cappello, un consulente, i giocatori di carte del bar, la vecchia in sedia a rotelle, Minou la chouette, l'uomo forzuto...
Imperdibile, assolutamente imperdibile!
(Gnappolo, 09/07)

la musica di trivigante.it
ogni contenuto Ŕ utilizzabile solo previa comunicazione - 2005.